Cersaie 2017 – tendenze dal mondo della ceramica e dell’arredobagno

Si è da poco conclusa l’edizione 2017 del Cersaie di Bologna, uno dei più importanti saloni Internazionali della Ceramica per l’architettura e per l’arredobagno, e anche quest’anno non ci siamo fatti scappare novità e trend del momento.

Il gres porcellanato rimane il grande protagonista, arricchito di nuovi effetti e perfezionato in quelli già esistenti: si può scegliere tra gli ormai consolidati effetti legno, marmo, cemento o pietra oppure tra i più timidi e più recenti effetti tessuto, resina e carta da parati.

Anche su finiture e formati c’è ampia scelta: strutturate o lisce, dimensioni piccole o grandi fino alle maxi lastre.

EFFETTI LEGNO, MARMO, CEMENTO E PIETRA

Gli effetti legno, marmo, cemento e pietra consolidano, in questa edizione del Cersaie, la loro presenza all’interno del mondo ceramico.

Vengono apportate migliorie tecniche e le superfici delle piastrelle si arricchiscono di effetti sempre più realistici.

Tra le nuove linee presentate spicca la collezione “I Sassi” di Coem, che per realizzare questo effetto pietra si è ispirata alle pietre di fiume, da cui ha ripreso le tinte neutre e il motivo della striatura lineare.

Disponibile in vari colori e sia lappata che da esterno, questa collezione riesce a richiamare in modo naturale l’armonia e la bellezza della fonte a cui si ispira: i sassi del fiume.

NOVITA’ E NUOVE TENDENZE.

Effetti resina

Con le piastrelle effetto resina la superficie continua e i movimenti della spatolatura tipica della posa della resina, vengono riprodotti nella ceramica.

Alcuni colori poi, grazie anche all’omogeneità dei toni, sono perfetti per gli amanti dello stile industrial.

Con l’utilizzo di formati di grandi dimensioni, inoltre, si può dare al pavimento un effetto ancora più fluido.

collezione resina Casalgrande Padana

Effetto carta parati e tessuto

Le piastrelle in gres porcellanato che si ispirano alla carta da parati riproducono le più svariate fantasie: fiori, decori, disegni figurativi…

Le piastrelle che riproducono l’effetto del tessuto, invece, ne richiamano trame e intrecci.

Un esempio dimostrativo è la collezione “Fabric” di Marazzi Ceramiche, che si ispira alle fibre naturali riproducendone fedelmente texture e tonalità, arricchita poi da decorazioni, mosaici e strutture 3D.

Grand Carpet

La vera novità di questa edizione Cersaie 2017 è probabilmente la collezione Grand Carpet presentata da Marazzi.

Per la sua realizzazione, Antonio Citterio e Patricia Viel, si sono ispirati a un antico tappeto persiano e ciò che ne risulta è una trama leggera che richiama alcuni tratti dell’India, stampata su una lastra di grande formato.

Le lastre in gres porcellanato da 120×240 cm di spessore 6mm creano un disegno unico; sono disponibili in due colori, Smoke and Sand, e sono destinate a spazi sia indoor che outdoor.

Grand Carpet Marazzi

FINITURE 3D E CEMENTINE

Si riconfermano come tendenze in questa edizione anche le finiture 3D e le cementine.

Sviluppa ulteriormente il decoro tridimensionale della piastrella Atlas Concorde, che con le collezioni Kone 3D e Arkshade crea dei giochi di chiaroscuro interessanti che sono messi ulteriormente in risalto dalla finitura della piastrella.

collezione Arkshade Atlas Concorde

Anche le cementine continuano ad essere un must, arricchite di colori, fantasie e decori che riportano sulle pareti di cucine e bagni un effetto vintage e retrò.

Condividi questo articolo!