Bonus casa 2018 – detrazioni fiscali, ristrutturazione ed ecobonus

E’ stata definitivamente approvata in questi giorni la Legge di Bilancio 2018 che va a prorogare incentivi e detrazioni fiscali sui lavori edilizi già presenti nel bonus casa dello scorso anno.

 

Ci sono però delle modifiche e delle novità rispetto alla legge di stabilità del 2017, che entreranno in vigore a partire dal 1 Gennaio 2018, andiamo a delinearle per punti.

detrazioni fiscali ristrutturazione 2018

Detrazioni fiscali per ristrutturazione edilizia 2018

E’ stata riconfermata la detrazione del 50% per la ristrutturazione edilizia e per il recupero e il risanamento conservativo, senza modifiche sostanziali: il tetto di spesa massimo rimane di € 96.000 da suddividere in 10 quote annuali di pari importo.

A partire dal 1° Gennaio 2019 il bonus per la ristrutturazione edilizia tornerà nella sua forma originaria con la detrazione pari al 36% delle spese sostenute con il limite massimo di € 48.000 per ciascuna unità immobiliare.

Ecobonus

Ci sono importanti novità anche per quanto riguarda l’Ecobonus destinato ai lavori di riqualificazione e risparmio energetico di un edificio. L’aliquota infatti, non sarà più al 65% come nel 2017 ma scenderà al 50% in quanto il governo ha optato per ridurre lo sconto su quella tipologia di interventi che non implicano un risparmio energetico totale dell’edificio.

L’aspetto positivo è che non servirà più comunicare l’apertura della pratica all’Enea e quindi richiedere l’agevolazione sarà molto più semplice.

La detrazione al 50% è prevista per i seguenti interventi:

  • – Sostituzione e posa in opera di infissi
  • – Installazione di schermature solari
  • – Sostituzione e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con l’installazione di caldaie a biomassa e a condensazione pari alla classe di prodotto

 

L’aliquota al 65% rimane:

  • – Nel caso in cui ci sia una sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale con l’installazione di caldaia a condensazione pari a classe A e che ci sia una contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti.
  • – Nel caso in cui un vecchio impianto di climatizzazione invernale venga sostituito con un impianto dotato di apparecchi ibridi (pompa di calore integrata + caldaia a condensazione).
  • – Nel caso in cui ci sia acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione.

 

L’Ecobonus per interventi di riqualificazione di parti di un condominio rimarrà invariato fino al 2021.

Bonus verde

A partire dal 1° Gennaio 2018 entrerà in vigore anche il cosiddetto Bonus Verde, una detrazione fiscale pari al 36% che prevede un tetto massimo di € 5.000 di spesa e rappresenta un incentivo al rinverdimento di tetti, balconi e altre zone pertinenti di uno spazio privato.

Bonus mobili ed elettrodomestici

E’ stato prorogato per tutto il 2018 anche il bonus mobili ed elettrodomestici; si potrà detrarre il 50% della spesa sostenuta per l’acquisto di mobili entro un limite massimo di € 10.000. La detrazione è valida e applicabile anche sull’acquisto di mobili da bagno.

Per quanto riguarda gli elettrodomestici, invece, devono essere prodotti per i quali sia prevista un’etichetta energetica e non inferiori alla classe A+ o A per i forni.

Sisma bonus

Confermato anche il sisma bonus fino al 2021 con le varie percentuali di detrazione: si potrà detrarre fino al 70%-80% delle spese a seconda della classe di rischio ottenuta e fino all’ 85% per lavori che riguardano un intero condominio.

Il tetto massimo di spesa è fissato a € 96.000.

 

Per ulteriori delucidazioni o approfondimenti consultate la pagina relativa alle detrazioni fiscali.

Condividi questo articolo!