Cersaie 2019 – Chi l’ha detto che il marmo non va più di moda?

La scorsa settimana siamo stati in visita al Cersaie, salone internazionale della ceramica Made in Italy.

Con questo breve articolo vi portiamo alla scoperta delle numerose novità e delle tendenze che si sono delineate nel corso di questa edizione.

 

Ancora una volta il vero protagonista è il gres porcellanato, ma quello che a primo impatto emerge è che il colore sia tornato ad affermarsi a discapito delle tinte grigie e industriali che tanto avevamo amato negli ultimi anni.

L’effetto marmo torna alla ribalta, ma anche qui non più solo nelle sfaccettature bianche e nere.

Anche l’arredo bagno abbandona i colori classici per far posto a tinte più vivaci.

 

Come già accennato, quindi, la tendenza più evidente di questo Cersaie è sicuramente l’effetto marmo: opaco, lucido, con superfici materiche o lisce e spesso riportato su grandi lastre con colori, texture e venature totalmente riviste in chiave moderna.

Il gres effetto marmo proposto anche in versioni colorate

I grandi formati vengono riproposti anche per i cosiddetti effetti corten, ruggine o che vogliono riprodurre materiali ossidati e usurati.

Grandi lastre decorate o ossidate

In parallelo agli effetti marmo cresce anche il mondo delle piccole piastrelle: le cementine si riconfermano protagoniste anche quest’anno, arricchite di motivi geometrici – esagonali, floreali, sferici – e ancora più colorate.

Le cementine e il ritorno delle mattonelle colorate

Anche la maioliche si riconfermano, con misure che arrivano fino ai 20×20 cm, assieme agli effetti tridimensionali e all’effetto carta da parati.

Iniziano ad affermarsi, invece, i pavimenti multiformato sia da interno che da esterno, quasi a voler dare un senso di continuità tra i due ambienti della casa.

Gli effetti carta da parati ed esempi di pavimenti multiformato

Per quanto riguarda l’arredo bagno, invece, troviamo docce e vasche dalle dimensioni sempre più grandi, quasi a voler richiamare il concetto di benessere e relax, con soffioni quadrati che riproducono l’effetto cascata.

I piatti doccia sono sempre più sottili, riproposti in varie tonalità e realizzati con materiali innovativi e resistenti.

Le linee dei box doccia sono minimaliste ed essenziali, con forte prevalenza di modelli walk-in.

Arredo bagno minimal ed essenziale

Condividi questo articolo!