Stufe a pellet idro: cosa sono, funzionamento, modelli e consigli.

Stufe a pellet idro: introduzione

Sei alla ricerca di una soluzione che ti permetta sia di riscaldare l’intera abitazione sia di produrre acqua calda sanitaria? Hai mai pensato che una stufa a pellet idro è la soluzione che potrebbe fare al caso tuo?

Con un semplice collegamento all’impianto esistente, potrai posizionare la termostufa in cucina piuttosto che in soggiorno ed andare a riscaldare l’acqua che andrà in circolo nei termosifoni o nell’impianto a pavimento oltre a produrre acqua calda necessaria all’uso sanitario di bagni e cucine.

Vediamone nel dettaglio il funzionamento.

Cos’è e come funziona una stufa a pellet idro

A prima vista, una termostufa a pellet può sembrare identica ad una semplicissima stufa a pellet: il design e i dettagli estetici non vengono trascurati in nessuno dei due contesti.

Potreste notare una differenza nel momento in cui vi avvicinate ad una idrostufa accesa, in quanto non sarà calda come una tradizionale stufa a pellet: questo avviene perché sono stufe progettate con lo scopo di scambiare più calore possibile con l’acqua dell’impianto e non con l’ambiente.

 

Ciò che differenzia un’idrostufa da una tradizionale stufa a pellet è il fatto che è collegata all’impianto idraulico dell’abitazione e in questo modo va a scaldare l’acqua che circola nei termosifoni o nell’impianto di riscaldamento a pavimento, oltre a produrre acqua calda sanitaria.

Il funzionamento delle stufe a pellet idro è estremamente semplice: sono infatti automatiche, la programmazione viene gestita attraverso un telecomando e si possono controllare anche da remoto.

stufe a pellet idro funzionamento per termosifoni e acqua calda

Esempio di funzionamento termostufa a pellet - modello Piazzetta

Stufe a pellet idro: quanto consumano e perché conviene

Perché utilizzare una termostufa dovrebbe essere conveniente rispetto ad avere una semplice stufa a pellet o servirsi del tradizionale impianto di riscaldamento a gas?

Prendiamo in considerazione alcuni aspetti.

Stufa a pellet idro vs stufa a pellet ad aria

L’acquisto e l’installazione di una termostufa a pellet hanno un investimento iniziale che risulta un po’ più oneroso se rapportato, ad esempio, ad una normale stufa a pellet canalizzabile. Tuttavia, per chi intende riscaldare tutti gli ambienti di una casa una stufa ad idro è in grado di fornire un’omogeneità di calore e di temperatura che con una stufa ad aria non si potranno mai raggiungere.

Una stufa ventilata, infatti, non essendo collegata all’impianto di riscaldamento dell’abitazione, diffonderà il calore limitatamente alle stanze adiacenti a dove è collocata; viceversa con una idrostufa si riuscirà a portare il calore in tutta la casa, in quanto collegata all’impianto di termosifoni o riscaldamento a pavimento.

Stufa a pellet idro vs impianto di riscaldamento a gas o gpl

Stai, invece, utilizzando un tradizionale impianto di riscaldamento a gas o a gpl e sei stanco dei costi eccessivi?

Prima di valutare l’acquisto di una idro stufa devi porti una domanda: sei soddisfatto o meno del funzionamento e del calore generato dall’impianto esistente?

Se la risposta è negativa probabilmente una termostufa non sarà in grado di apportare delle migliorie in quanto l’impianto di riscaldamento non è abbastanza prestante.

Se la risposta, invece, è positiva vediamo quali potrebbero essere i vantaggi.

L’investimento iniziale è sicuramente importante ma già nel breve-medio periodo si riusciranno a notare i risparmi nel bilancio familiare sia per il costo contenuto del pellet sia perché il calore verrà ottimizzato per il riscaldamento dell’intera abitazione.

Il pellet, infatti, è un combustibile ecologico ed economico, e i consumi di una termostufa sono contenuti: ne deriva che si potrà risparmiare fino al 40-50% in bolletta rispetto a quanto si andava a spendere con il tradizionale riscaldamento a gas o gpl.

Inoltre, con una stufa a pellet idro si potrà apprezzare la bellezza e il calore del fuoco e controllare il tutto da remoto tramite apposite App.

Da non dimenticare poi che con l’acquisto di una termostufa a pellet è possibile usufruire delle detrazioni fiscali al 50%-65% o del contributo del conto termico.

Modelli di idrostufe consigliati

Di seguito vi proponiamo tre modelli di idro stufa tra i più prestanti in commercio, che potrebbero fare al caso vostro.

stufa a pellet idro Nordica Iside 2.0

Iside 2.0 – La Nordica Extraflame

  • – Ditta produttrice: La Nordica Extraflame
  • – Modello: Iside – termostufa a pellet ventilata con rivestimento in maiolica
  • Potenza termica nominale: 5,3 – 19,0 kw
  • Potenza resa all’acqua: 15,5 kw
  • Metri cubi riscaldabili: 545
  • Consumo orario: 1,2 – 4,3 kg/h
  • Rendimento: >91%
  • Capacità totale serbatoio: 35 kg
stufa a pellet idro Piazzetta p988

P988 Thermo – Piazzetta

  • – Ditta produttrice: Piazzetta
  • – Modello: P 988 Thermo – stufa a pellet thermo con rivestimento in maiolica
  • Potenza termica nominale: 5,8 – 20,7 kw
  • Potenza resa all’acqua: 4,9 – 17,8 kw
  • Metri cubi riscaldabili: 580
  • Consumo orario: 1,3 – 4,6 kg/h
  • Rendimento: 91,5%
  • Capacità totale serbatoio: 48 kg
stufa a pellet idro mcz suite hydromatic 24kw

Suite Hydromatic – Mcz

  • – Ditta produttrice: Mcz
  • – Modello: Suite Hydromatic 24kw – idrostufa con struttura in acciaio verniciato con fianchi e pannello frontale in ceramica
  • Potenza termica nominale: 23,9 kw
  • Potenza resa all’acqua: 18,50 kw
  • Metri cubi riscaldabili: 587
  • Consumo orario: 1 – 5,3 kg/h
  • Rendimento: 95,6%
  • Capacità totale serbatoio: 30 kg

Come scegliere la termostufa a pellet

Per poter fare la scelta corretta è necessario avere un dimensionamento chiaro del proprio impianto in modo tale da poter avere poi un clima confortevole all’interno della propria abitazione e garantire la durata del prodotto stesso.

Calcolare il fabbisogno calorico del proprio ambiente è un’operazione molto articolata che va eseguita da professionisti del settore, in quanto i fattori da prendere in considerazione sono molteplici, tra cui:

  • – tipo di costruzione e tipologia di isolamento applicato
  • – tipologia di impianto idraulico ed eventuale presenza di altri generatori di calore
  • – clima e zona geografica di appartenenza

 

Una volta valutato bene il tutto si potrà andare a scegliere la stufa più adatta.

Prenota subito un appuntamento per avere un preventivo gratuito senza impegno.

Un nostro commerciale ti risponderà al più presto!

Nome e Cognome *

Email *

Telefono

 

A chi vuoi scrivere?

 

Messaggio

Presto consenso al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.Lgs. 196/2003 (leggi l'informativa)

 

 

Condividi questo articolo!